Login Form






Password dimenticata?

Syndication

Home
COMUNICATO DI "CASA DELLA DONNA" PDF Stampa E-mail

Come ogni anno, in occasione del 25 novembre giornata mondiale contro la violenza l’Associazione Casa della Donna presenta i dati del Centro Antiviolenza, relativi al periodo Novembre 2008-Ottobre 2009, per far conoscere quali sono gli aspetti più rilevanti del fenomeno nel nostro territorio.

Il primo dato significativo è l’ulteriore aumento delle donne maltrattate,  ben il 90%, tra le donne accolte dal nostro centro: 205 donne che hanno subito violenza su 226 donne che hanno chiesto aiuto.
Il nostro Centro è sempre più il punto di riferimento per le donne che subiscono violenza, e che vengono a conoscenza dei nostri servizi, tramite i mass-media per il 25%, ma anche attraverso i servizi socio-sanitari 20% e il pronto soccorso e le forze dell’ordine 15%, è questo il risultato  delle campagne d’informazione che hanno diffuso il numero del Telefono Donna 050561628, e dell’azione del Tavolo interistituzionale contro la violenza.
Il Centro antiviolenza accoglie e accompagna le donne nel percorso, spesso difficile e contraddittorio, di uscita dalla violenza, con il sostegno di operatrici, di avvocate e di psicologhe, le ospita con i figli quando sono in situazioni di pericolo, collabora con forze dell’ordine, pronto soccorso, servizi sociali.
I servizi del Centro sono gestiti grazie al lavoro volontario di operatrici e  professioniste specializzate e sono in parte finanziati dalla Società della salute. Dai dati emergono alcune conferme ed alcuni elementi di novità: la maggioranza 75% sono donne italiane  e  25% le donne straniere, hanno un’ età tra i 30 e 40 anni (35%) e  tra i 40 e i 50 (28%). Sono soprattutto donne giovani con figli piccoli, che spesso assistono ai maltrattamenti, quando non li subiscono direttamente. Hanno situazioni economiche sempre più precarie,  vivono con un partner che le maltratta fisicamente e psicologicamente (55%), psicologicamente (25%) economicamente (24%) o subiscono stalking, fenomeno in aumento (15%) da l’ex-partner, come confermano i dati sui maltrattanti:  nel 60% dei casi è il marito o il convivente, italiano per il  75%, ma sono in aumento (dal 13% al 23%)  gli ex-partner.
E’ da sottolineare un aumento preoccupante  nella fascia di donne più giovani, dai 18 ai 29 anni (20%) che spesso hanno subito abusi in età infantile o, dato in crescita: violenza sessuale (10 casi nel 2008 -19 nel 2009), sono ragazze che iniziano lunghi e discontinui percorsi terapeutici, molto delicati anche per il rischio di atti estremi. Altro aumento, quello del numero delle donne anziane, che subiscono violenze da decenni, non si sono mai rivolte ad un centro e forse non ce la faranno a lasciare il marito, alcune sono malate con patologie croniche, ma comunque poter raccontare, trovare ascolto e suggerimenti per subire meno, può essere un grande aiuto. Molto positivo è l’aumento del numero delle denunce: 53 donne hanno sporto denuncia, ed anche se 123 non l’hanno fatto, la percentuale è comunque molto alta, ben il  29% , a fronte di un dato nazionale che si aggira sul 7%.  Decidere di denunciare il proprio partner, che quasi sempre è anche il padre dei propri figli, è per la donna  una decisione difficile e combattuta: il 40% decide dopo 5 anni e quasi sempre in seguito ad un nuovo episodio, inoltre intraprendere le vie legali significa sottoporsi ad un percorso che rinnoverà più volte la sofferenza, che potrà prolungarsi per anni e che avrà un esito incerto.
L’Associazione ha deciso di programmare per il 25 novembre una giornata di mobilitazione, la Casa di via Galli Tassi sarà aperta per l’intera giornata: dalle 10 alle 20, per far conoscere le molteplici azioni che quotidianamente conduce contro la violenza, ci saranno proiezioni di filmati, letture, momenti di discussione e sarà possibile visitare la  mostra “La violenza sulle donne. Immagini che danno voce” curata dalla psicoanalista Maria Grazia Vassallo Torriggiani, che attraverso le immagini realizzate da artiste di vari periodi storici esplora le tante facce della violenza sulle donne. (La mostra rimarrà aperta fino al 21 dicembre)

 
< Prec.   Pros. >
Joomla template by DesignForJoomla.com
DesignForJoomla.com provides free Joomla templates, free and commercial Joomla extensions, Joomla tutorials and SEO tips for the Joomla CMS